Benvenuti sul sito Web del Gruppo Astrofili Polesani. Il Gruppo gestisce l’Osservatorio Astronomico “Vanni Bazzan” e il Planetario Civico “Claudio Tolomeo” dove svolge una intensa attività di divulgazione. Selezionate la voce dai menù a tendina per maggiori informazioni.


Ultime notizie / Tutte le notizie

  • La Terra è giunta all’Afelio
    Venerdì 5 luglio 2024 la Terra ha effettuato il suo giro di boa, lungo la propria orbita leggermente ellittica. Ha raggiunto l’Afelio (punto più lontano dal Sole) alle ore 5:00 T.U. del 5 luglio 2024 (le 7:00 in Ora Legale… Leggi tuttoLa Terra è giunta all’Afelio
  • Ciclo di conferenze “Astronomia e Dintorni”
    Mercoledì 3 luglio 2024 inizierà il ciclo di conferenze “Astronomia e Dintorni” a cura del nostro socio fondatore Enzo Bellettato. Per tutta l’estate, Enzo ci accompagnerà in un viaggio alla scoperta dell’universo, tra scienza, mitologia e storia. Tutti gli incontri si svolgeranno presso la Sala Celio della Provincia di Rovigo, via Celio Ricchieri 8.
  • 20 giugno 2024: Solstizio d’estate
    Il Sole attualmente nella costellazione del Toro passerà dal giorno 21 giugno nei Gemelli, ma prima di entrare nei Gemelli raggiungerà il punto più alto dell’anno lungo il percorso apparente detto eclittica, la linea che annualmente traccia nei nostri cieli…. Leggi tutto20 giugno 2024: Solstizio d’estate
  • Eruzione imminente per la nova T CrB?
    In questo periodo si fa un gran parlare della stella T Coronae Borealis (T CrB). Si tratta di una stella di magnitudine 10 nella costellazione della Corona Boreale, una delle 48 costellazioni antiche descritte da Tolomeo nell’Almagesto. La Corona Boreale… Leggi tuttoEruzione imminente per la nova T CrB?
  • Giugno 2024, la parata dei pianeti
    Durante l’estate del 2024, nessuno dei pianeti osservabili a occhio nudo è visibile la sera; il pubblico che visita l’osservatorio durante le aperture al pubblico dovrà quindi aspettare l’estate inoltrata, quando Marte, Giove e Saturno finalmente si troveranno dalla parte… Leggi tuttoGiugno 2024, la parata dei pianeti